AndreaArditi.com
Inseminazione demenziale

Inseminazione demenziale

  • Inseminazione demenziale: il personaggio Ramiro Read more >

    Inseminazione demenziale: il personaggio Ramiro

    Vi presento Ramiro, il mio personaggio preferito di Inseminazione demenziale. Io l’ho pensato come un tributo al mio film preferito: “Il grande Lebowski” dei fratelli  Coen. Ramiro condivide per certi versi il DNA di Jesus, il giocatore di Bowling contro cui gareggia e duella il mitico Walter, l’uomo che ce l’ha su con i fantomatici […]

  • Inseminazione Demenziale: Il personaggio Zack Lazyman Read more >

    Inseminazione Demenziale: Il personaggio Zack Lazyman

    Questo è il classico esempio di come nulla si crea, nulla si distrugge e tutto si trasforma. Zack Lazyman è uno dei miei personaggi preferiti di Inseminazione demenziale, il mio libro di esordio edito presso la casa editrice Bookabook in formula crowdfunding. E’ il mio preferito perché riassume alla perfezione le caratteristiche di due persone che […]

  • Inseminazione Demenziale: il personaggio Michael LoManco Read more >

    Inseminazione Demenziale: il personaggio Michael LoManco

    “Michael vive a Staten Island. Qui ha frequentato scuole elementari, medie, superiori e università. Nonostante ciò, le sue tonsille hanno preferito rimanere in Italia, lì dov’è nato. Non sa in effetti che fine abbiano fatto: possono aver preso in affitto una cella frigorifera, o deciso di farsi strette in un misero barattolo di formalina. Più […]

  • Inseminazione demenziale: il personaggio Lennard McLeod Read more >

    Inseminazione demenziale: il personaggio Lennard McLeod

    ” Lennard McLeod ha ventotto anni e una vista limitata a due millimetri da un palmo di naso. E’ per questo che mamma e papà gli regalarono un bastone, un cane da riporto e la versione Braille di D & D. Spese inutili: avrebbero potuto prenotargli una visita oculistica e risparmiare anche cinquanta dollari. Lennard […]

  • Inseminazione demenziale: La location Read more >

    Inseminazione demenziale: La location

    “Tu non vivi a Staten Island e spero non l’abbia vista nemmeno in cartolina, per cui te la descrivo in una frase: non c’è nulla. Niente di niente. Nessuno svago, mai una mostra e nemmeno un concerto. Vi si annoiano anche le tartarughe in letargo. Da questo puoi capire perché alla voce “spettacolo, calendario eventi […]

Contattami

Back to Top